CHIAMA IL 061234567 PER INFORMAZIONI

Premesso che, in caso di problemi seri al sistema fognario di casa, si renderebbe necessario l’aiuto di un tecnico specializzato, esistono comunque diversi accorgimenti da adottare per evitare di intasare le fognature e per condurre una manutenzione fai da te.

• Evitare di scaricare nei lavandini e nel water materiale ingombrante come: caffè, carta igienica, assorbenti, materiale in lattice, bastoncini per la pulizia auricolare, residui solidi.
• Usare filtri raccoglitori all’ingresso dei lavandini da svuotare nei contenitori per indifferenziata.
• Mantenere puliti i colli di ispezione sia dei lavandini sia degli scarichi delle acque nere.
• Individuare pozzetti di raccolta e manutenerli regolarmente, anche con l’aiuto di un tecnico.
• Non usare disotturanti chimici che non siano certificati.
• Controllare che l’acqua arrivi con regolarità alla fine della colonna di scarico di competenza, aprendo i rubinetti e lasciando scorrere.
• Controllare che il pozzo di raccolta non superi il limite di guardia e che la pompa di sollevamento funzioni regolarmente.
• Usare nei pozzetti prodotti adeguati a mantenerne la pulizia e che siano biologicamente certificati.

Attenzione a ciò che si butta negli scarichi

La manutenzione delle fognature di casa inizia da una corretta selezione delle scorie che vi vengono convogliate. Nei lavandini è bene usare dei filtri raccoglitori per evitare che finiscano negli scarichi materiali non solubili, costringendo poi ad una pulizia più complessa: la manutenzione delle fognature di casa deve, dunque, partire dalla selezione corretta dei materiali, evitando di scaricare quelli più pesanti. Anche per le acque nere del water occorre fare attenzione a quello che vi si butta: occorre evitare assolutamente che vengano gettati corpi difficilmente “digeribili”, e che possano successivamente intasare gli scarichi.

Conoscere il sistema fognario di casa propria

La manutenzione delle fognature passa anche da una corretta conoscenza del sistema fognario, che consente lo smaltimento sia delle acque grigie, sia delle acque nere: gli scarichi, infatti, portano i reflui verso un sistema di colonne (tubi di scarico) via via più grandi (dai 4 cm di diametro ai 10 cm). Di questi tubi, solo una minima parte è ispezionabile senza interventi drastici di muratura: l’obiettivo è creare dei pozzetti e colli d’oca ispezionabili regolarmente, senza essere costretti ad intervenire sui cavedi, rompendo i muri che proteggono le colonne più grandi.

Infine, se i pozzetti di raccolta sono sottomessi rispetto alle colonne di scarico, e quindi muniti di una pompa di risalita per acque nere, occorre effettuare una manutenzione regolare affinché la risalita dei liquami non comprometta la manutenzione delle fognature di casa. Un eventuale malfunzionamento comporterebbe, infatti, una sgradevole risalita degli stessi liquami, con un intasamento delle condutture capillari.

Utilizzare prodotti corretti ed eco-friendly

Anche un uso accorto dei prodotti di pulizia è indispensabile per la manutenzione delle fognature di casa: i prodotti anti-calcare usati per gli elettrodomestici più comuni, combinati ai saponi (soprattutto quelli in polvere) formano accumuli solidi difficilmente solubili anche con soluzioni forti come l’acido solforico che, tra l’altro, danneggia le tubature. Anche il sapone per la pulizia ordinaria, e per quella personale, è importante per la manutenzione delle fognature di casa: l’uso di quelli liquidi, infatti, diminuisce notevolmente la solidificazione nelle tubature delle scorie anche sottili (capelli, polvere) evitando l’intasamento. Anche per il benessere dell’ambiente, è bene usare per le pulizie prodotti certificati che rispettino gli standard di solubilità e riconversione ambientale. Tali prodotti, inoltre, hanno una percentuale di solidificazione più contenuta: un aspetto non secondario per la manutenzione delle fognature di casa.

Bastano poche piccole regole per mantenere in salute le colonne fognanti: se i problemi dovessero divenire più complessi e non risolvibili attraverso le procedure qui indicate, si renderà necessario l’intervento di un tecnico.