CHIAMA IL 061234567 PER INFORMAZIONI

La manutenzione delle tubature rappresenta un’azione assai semplice che potrà essere effettuata con grandissima semplicità e che richiede tanta attenzione, per evitare che, la situazione, possa sfuggire di mano ad una persona.
Ecco come procedere nell’effettuare tale operazione.

La manutenzione delle tubature e comportamenti da evitare

Anche i comportamenti da evitare, nel caso delle tubature, fanno parte della manutenzione: facendo la massima attenzione, sarà possibile evitare di dover smontare i vari tubi e verificare i problemi che essi potrebbero avere.
Ma quali sono gli atteggiamenti da evitare che contribuiscono, in modo indiretto, alla manutenzione delle tubature? Si fa riferimento ad una serie di atteggiamenti che comprendono il non gettare pezzi di cibo di grandi dimensioni nello scarico del lavandino, evitare di fare lo stesso con carta igienica e altri oggetti dello scarico dei sanitari del bagno ed evitare di utilizzare grandissime quantità di prodotti chimici che, col passare del tempo, potrebbero danneggiare le parti metalliche delle tubature, consumandole e rendendole praticamente inutilizzabili.
Con questi primi comportamenti, la manutenzione delle tubature sarà un’operazione che potrà essere evitata nel breve periodo.

mantenere le tubature pulite

È importante evitare alcuni comportamenti per mantenere le tubature pulite e funzionali

La prima fase della manutenzione delle tubature

Periodicamente però, è sempre bene prestare la massima attenzione ai filtri delle tubature ed alle varie parti che compongono le suddette.
Per effettuare la manutenzione delle tubature, bisogna innanzitutto munirsi di bacinella e porla sotto il tubo di lavelli, lavandini e sanitari: in questo modo sarà possibile evitare di allagare cucina e bagno visto che, smontando queste parti, potrebbe esserci una fuoriuscita dell’acqua.
Una volta che il gruppo viene completamente smontato, la manutenzione delle tubature assume i tratti caratteristici della pulizia: con una spazzola dentata, possibilmente in metallo, bisogna rimuovere i vari residui di sporcizia e parti ingombranti che non permettono il corretto funzionamento dello scarico delle tubature.
Anche la parte che collega il sifone alla parte del muro deve essere accuratamente pulita, in maniera tale che sia possibile poter rimuovere eventuali residui di sporcizia.
Se il filtro risulta essere danneggiato, bisognerà procedere alla sua sostituzione, smontando la parte dove esso è presente e cambiarlo con uno nuovo.
Se invece si utilizza la ventosa, per sgorgare i tubi di scarico, bisogna prima chiudere il tappo del troppo pieno e poi effettuare la manutenzione in maniera classica, spingendo con la ventosa finché non viene sturato il tubo.

La manutenzione delle tubature del piatto doccia

Non solo quella dei sanitari e del lavandino del bagno e della cucina devono essere curate con attenzione: anche quelle del piatto doccia deve essere una tubatura alla quale prestare la massima attenzione.
In questo caso, bisogna prima rimuovere i filtri e successivamente, utilizzando una pistola ad aria compressa, introdurlo nel tubo ed effettuare la pulizia.
Questa operazione di manutenzione delle tubature è leggermente differente in quanto, essendo uno scarico sotto il livello del pavimento e quindi non visibile, l’unica soluzione ideale da adottare risulta essere questa.
L’utilizzo di prodotti acidi, che servono per la pulizia, è consigliata ma a piccole dosi, per evitare che, una quantità spropositata, possano danneggiare, in maniera irreparabile, le varie tubature di scarico.